Skip to content

Come si è concluso “il non convenzionale in concorso”

23 novembre 2009


Il non convenzionale in concorso è terminato.
Il premio per il più non convenzionale del web viene assegnato a @Mettiamocilatesta Milc.it (Milc) con l’immagine della campagna Nivea “good bye cellulite”, totalizzando ben di 114 voti.
Voglio, però, assegnare un altro titolo: “la regina della promozione”. Elisa con la sua borsetta è riuscita ad avere ben 109 voti, soltanto 5 in meno rispetto a Milc. Bravissima!

Sinceramente non avrei mai pensato ad una così elevata affluenza e partecipazione attiva da parte dei fans, è stato fantastico e divertente. La fan page è esplosa!
Nell’arco della settimana di concorso cosa è successo?

Bè, ad esempio qualche simpaticone ha segnalato le foto dei concorrenti come “materiale offensivo” a Facebook e la fan page di Marketing: the day after è stata momentaneamente bloccata per un giorno.

Altra cosa interessante: ci sono state anche lamentele; questa parte è stata più complicata da gestire. Colpa mia ragazzi, scusate, ma è stato il primo concorso e l’errore ci stava :-). Mi perdonate? In fondo ci siamo divertiti, l’importante è questo; per la prossima azione starò più attento.

È stato divertente assistere alle gare per la vetta della classifica, con rimonte e ricadute, sprint e stalli. Non avevo mai fatto il “moderatore”, devo dire che è un lavoro interessante!

Ma il bello del concorso sono stati i partecipanti.

Meravigliose le strategie dei fans per recuperare voti: dai tag nelle foto, alle note “aiutatemi a vincere il concorso”, alle mail a tutti gli amici e al “vota la mia foto che io voto la tua!”.
E i commenti di voto? ecco alcune chicche:

Quindi ragazzi, grazie ancora a tutti e complimenti per la partecipazione. Sono sicuro di essermi perso qualcosa che non è apparso sulla bacheca di Marketing: the day after, commentate e raccontatemi le vostre esperienze e i vostri momenti “non convenzionali”.

Annunci
7 commenti leave one →
  1. 23 novembre 2009 13:54

    che dire…quando c’è da vincere noi italiani diamo veramente il meglio!!!
    ci siamo divertiti, è stato bello e coinvolgente!!
    penso che la tua operazione di promozione del blog sia stata veramente efficace e ben gestita: il blog era pronto, avevi maturato un parco utenti (valido) che ti permettesse di far stare in piedi il concorso, li avevi abituati ad interagire e tra questi ce ne erano parecchi del settore che, sentendosi tirati in causa, che hanno fomentato dalla retrovia, hai continuamente aggiornato la situazione e scritto sulla bacheca motivando continuamente gli utenti a fare meglio e come arma finale…hai usato la metodologia del concorso a premi…morale della favola: + contatti + brand awarness = un tda più felice! una vera chicca, complimenti!

    • Stefano Struia permalink*
      23 novembre 2009 14:18

      Grazie Barbara!

  2. Elisa permalink
    23 novembre 2009 14:06

    ahahah!!! “La regina della promozione”! Ti prego, no!! Mi sa tanto di Wanna Marchi!!! :)Cambiamelo, ti prego!!!
    Comunque, ripeto anche qui, i miei complimenti al “vincitore”, anche se i veri protagonisti del concorso sono stati tutti quelli che hanno deciso di partecipare a questa iniziativa. E più che fans, amici. Più che affiliazione, amicizia. E non mi stancherò mai di ripeterlo.
    Cmq, di altre considerazioni, non di marketing, magari ne parliamo nei giorni a venire.
    Ciao, Elisa

    • Stefano Struia permalink*
      23 novembre 2009 14:21

      ahahah vieni Wanna! Concordo che i protagonisti sono stati i partecipanti e i votanti.

  3. Elisa Guidelli permalink
    23 novembre 2009 14:55

    No, grazie! Il marketing non è il mio campo. Io ci devo sempre mettere uno sfondo “etico”, come dicono!!!
    E visto che tale considerazione trascende dal concorso e dalla considerazioni successive, mi astengo perchè voglio evitare sia di polemizzare che le polemiche!Sciuperebbero questo bel tuo momento!
    Il mio messaggio etico è stato già recapitato direttamente al destinatario, che ha accolto umanamente le mie ragioni ma tecnicamente, no!
    Chapeau ancora a Stefano! Bravo!!
    via, ci sentiamo, ciaoooooo

    • Stefano Struia permalink*
      23 novembre 2009 15:33

      @Elisa sinceramente per pubblicizzare una crema anticellulite ho visto molto di peggio. Stra-fighe mezze nude (e magari ritoccate al computer) senza un filo di cellulite grazie proprio alla crema pubblicizzata. Nivea (in questo caso) ha tirato fuori un divano…secondo me il messaggio è carino e non convenzionale. Se la metti sul discorso della cellulite come piaga della società moderna, è un’altra cosa, ma qui il tema è un altro

  4. michele permalink
    26 novembre 2009 11:02

    Boia…sono arrivato esimo!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: