Skip to content

Social Media Globale

26 luglio 2012

I media tradizionali italiani hanno sdoganato i social network etichettandoli ufficialmente non più come un fenomeno misterioso ma come un fenomeno di massa.

Guardando oltre il bel paese vediamo che eventi paralleli legati al mondo del social networking come la prima offerta pubblica di Facebook e le super ingiunzioni legate a Twitter hanno incendiato gli utenti di Stati Uniti, Regno Unito e Australia. Eventi rilevanti, non mettiamo in dubbio, ma come affronta il fenomenoil resto del mondo? Questi paesi rappresentano circa il 16% degli utenti Internet a livello mondiale mentre la sola Asia rappresenta il 44.5%, il che equivale a più di 1 miliardo di utenti online. Di questi solo 195 milioni, corrispondenti a circa il 19% del totale, sono iscritti a Facebook, percentuale ben diversa dalla realtà europea dove quasi la metà dei 500 milioni di abitanti del mondo online è amica del cuore del caro Mark Zuckerberg.

La maggioranza degli utenti asiatici proviene dalla superpotenza emergente, la Cina. Sarebbe da ingenui pensare che una nazione così vasta e piena di risorse arrivi tardi alla festa. E’ ovvio che dietro a quel loro “Grande Firewall” nascondono qualcosa:QQ è un servizio di instant messaging, simile a MSN o AOL,di proprietà del principale provider Internet e telefonia mobile del paese, Tencent. Dal momento della sua nascita, all’inizio del 1999, è stato subito un “fenomeno culturale”: 711.7 milioni di account attivi al 30 settembre 2011 e 505 milioni di account della sua controparte “sociale”, il social network QZone, al secondo trimestre 2011.

Quello che conta, però, non sono le cifre in sé, non si tratta semplicemente di numero di utenti: RenRen, concorrente nonché copia di Facebook, conta oltre 100 milioni di utenti nella fascia d’età 18-30 mentreQZone si rivolge principalmente a bambini e ragazzini (decisamente non una grande prospettiva per chi vuole fare pubblicità). Le somiglianze con Facebook non finiscono qui:come il più blasonato fratello hanno lanciato un’IPO che a tutt’oggi ha avuto lo stesso scarso successo.

Un altro clone di Facebook che aspira ad un’IPO è il russo Vkontakte (traducibile come “in contatto”) che afferma di essere il più grande social network d’Europa con una base di utenti analoga a RenRen, cioè 100 milioni. La grande differenza è che il sito è disponibile in inglese ed in molte altre lingue, caratteristica che lo rende particolarmente attraente agli occhi dei responsabili marketing, mentre la Cina non permette nemmeno di dare un’occhiatina se avete qualcosa di occidentale da vendere. Il concorrente russo dalla pronuncia impossibile Odnoklassniki (compagni di classe) è il 65° sito più visitato al mondo (sette posizioni sopra quell’adorabile dinosauro che è Aol.com) e sbandiera orgogliosamente la possibilità di pubblicità mirata, offrendo aiuto ai responsabili marketing per ottenere il massimo dalle campagnepubblicitarie. Dovetestare però attentise avete in qualche modo a che fare con musica o film: Vkontakte include un servizio di file sharing molto popolare che è stato prontamente identificato dall’industria dell’entertainment che l’ha accusato di infrazione del copyright.

Un altro colosso “social” di discendenza russa è Badoo. Fondato a Londra nel 2006 (ma da un imprenditore russo), è il primo sito ad avere messo insieme con successo l’online dating e il social networking, guadagnando oltre 100 milioni di dollari all’anno per quest’attività. L’iscrizione è gratuita e non ci sono annunci pubblicitari (almeno per ora) ma gli utenti devono pagare per migliorare la propria visibilità sul sito, aumentando le proprie possibilità di vivere una storia d’amore, una fugace avventura o di instaurare semplici amicizie. Nonostante la sede sia nel Regno Unito, è proprio lì che Badoo deve fare ancora strada, cercando di aumentare l’attuale milione di utenti. Ha invece visto una rapida crescita nei paesi del Mediterraneo e in America Latina, ecco le cifre:

• 14.1 milioni di membri in Brasile,

• 9 milioni in Messico,

• 6,5 milioni in Spagna

• 6 milioni in Italia.

Una delle caratteristiche chiave è la “Social Discovery”: le app per smartphone come Tagged, Banjo and Highlight sono venute alla ribalta quest’anno e consentono agli utenti di mettersi in contatto con amici o sconosciuti nelle immediate vicinanze (il sig. X è nel bagno a fianco del tuo, perché non salutarlo e presentarsi?), cavalcando l’onda della crescita esponenziale del mercato mobile che attualmente conta oltre il 10% degli utenti Internet a livello mondiale. E’ curioso come ciò suggerisca la maggiore “socievolezza” dei social media: la maggiore localizzazione incoraggia gli utenti ad instaurare amicizie online e dare loro seguito nella vita reale, e come sostiene il popolo di Badoo “.. non è solo per appuntamenti casuali”.

Nonostante siano molti paesi testimoni del fenomeno, il messaggio è universale: i responsabili marketing che puntano al successo su scala mondiale non possono continuare a puntare solo su Twitter o Facebook. Limitarsi alla demografia regionale è il modo per garantire la diversità internazionale, non solo nel format scelto (Sina Weibo, la risposta cinese Twitter? Orkut, il famoso concorrente diretto di Facebook in Brasile ed India?) ma anche nel contenuto utilizzato per ogni luogo. Se ci sono eventi simultanei in Italia, Ucraina, Brasile e Germania non ci sono scuse per non promuoverli in quattro network diversi per massimizzarne la visibilità. Quindi state un passo avanti rispetto a tutti gli altri, spolverate il vostro cinese mandarino (è solo una questione di tempo prima che facciano cadere quello “scudo dorato”) e assicuratevi di annotare le vostre password in un luogo sicuro perché se volete fare soldi nel fiorente mondo del “social” dovrete dedicare parecchio tempo a creare profili davvero seri!

Guest Post di  Barry Cooke.
Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: